I migliori,Recensioni,Ultime uscite

The Drop è un diamante

29 mar , 2015  

The Drop_Tom Hardy, Noomi Rapace e Rocco

The Drop_original poster_small

Siamo a Brooklyn. Sono trascorsi dieci anni dalla morte di Richie Whelan e Bob Saginowski non si è più aperto con nessuno da allora. Una notte, un cucciolo di pit bull abbandonato gli farà comprendere che la sua vita deve continuare e…nulla sarà più come prima.

Opera seconda e primo lungometraggio in lingua inglese del 42enne regista belga Michaël R. Roskam (un nome da tenere molto presente per il futuro), presentato in anteprima al Festival di Toronto 2014, The Drop, uscito in Italia con il titolo Chi è senza colpa, è semplicemente…un diamante.

Una storia essenziale, fredda ed asciutta come una gelida notte d’inverno a New York, una sceneggiatura affilata come una lama di rasoio ed un cast perfetto per un thriller di cui sentivamo decisamente il bisogno.

Tom Hardy (Locke) concentra in sé un talento da fuoriclasse sul quale non nutrivamo dubbio alcuno. Un “piccolissimo particolare” su tutti: il passaggio dal suo timbro nettamente britannico all’accento quasi “black” utilizzato in questo film. Impressionante. Se a ciò si aggiunge la sua bellezza assoluta, si può iniziare a comprendere perché la scelta di affidargli il ruolo di protagonista “in sordina” sia stata più che azzeccata.

More…

Festival,Irish Film Festa 2015

Irish Film Festa 2015, dal 26 al 29 marzo, alla Casa del Cinema di Roma

28 mar , 2015  

irish-film-festa-2015_banner

Unlock your creativity_Frank

Irish Film Festa 2015 è l’8a edizione di una meravigliosa scommessa personale fatta da un’intellettuale illuminata, Susanna Pellis che, attraverso vicende complesse è riuscita, per otto anni, a portare in Italia il miglior cinema irlandese contemporaneo. Film che le distribuzioni nostrane hanno sempre ignorato, gemme che non avremmo mai avuto l’occasione di vedere.

Il Festival-Festa si tiene dal 26 al 29 marzo, alla Casa del Cinema di Roma. E’, quindi, iniziato giovedì e terminerà domenica.

Oggi potremo apprezzare, tra gli altri, Patrick’s Day di Terry McMahon che, presente alla proiezione, risponderà alle domande del pubblico, insieme al protagonista Moe Dunford ed al produttore Tim Palmer…per poi tuffarci nella misteriosa ed affascinante lingua gaelica che in Irlanda coesiste con l’inglese come seconda lingua ufficiale ma è praticamente ignorata oltre i confini dell’isola di smeraldo.

Immagine anteprima YouTube

More…

Monday Vatican

Behind Pope Francis: a hidden Vatican

23 mar , 2015  

Pope Francis arrives to lead a mass during his pastoral visit to the parish of Santa Maria Madre del Redentore in Rome

Neglected by the media, there is a hidden Vatican that is working tirelessly to promote the human being. It is the Vatican of diplomacy, the Vatican that sits at international conferences and mediates for peace, the Vatican that employs its weight and influence in order to foster the defense of every human being. This Vatican is out of the news apparently because it is difficult to report about it. But perhaps the real problem is deeper: even people who work in the Vatican are not really aware of it.

A glimpse into this hidden Vatican was given on February 20 at the presentation of a book about Giorgio Filibeck. Filibeck was an expert in international law, a layman who served for almost 40 years as an official of the Pontifical Council for Justice and Peace. The book – titled “Giorgio Filibeck. A Man for Rights” and published by the Vatican Publishing House – brings together contributions by people who worked with Filibeck, and is edited by Tommaso Di Ruzza, currently Director of the Financial Information Authority. Di Ruzza entered the service of the Holy See ten years ago, replacing Filibeck in the Pontifical Council for Justice and Peace.

Guido Raimondi, a Judge of the European Court of Human Rights, is one of the contributors of the book. In presenting the book, he recounted that Filibeck had drafted, backed and promoted the Council of Europe’s Recommendation No. (2000) 3 on the Right to the Satisfaction of Basic Material Needs of Persons in Situations of Extreme Hardship.

More…

Recensioni,Ultime uscite

La prima volta di mia figlia

22 mar , 2015  

La prima volta di mia figlia

laPrimaVoltaDiMiaFiglia_posterMa Riccardo non aver paura di tirare un calcio di rigore, non è da questi particolare che si vede un grande attore….Eppure, con questa opera prima, Riccardo Rossi tira il suo calcio di rigore, firma il suo esordio da regista, si gioca l’opportunità più importante della sua vita artistica per fare il salto dall’essere un bravo gregario, un ottimo professionista a quello di divenire un attore regista, un “auttore”, un passaggio ad un’età adulta in cui non si è più solo interpreti, performer umoristici o comici ma si prova a stendere il manifesto programmatico della propria visione del mondo, della società, dei rapporti umani.

Cosa sono, se non dichiarazioni d’intenti, affreschi su una determinata epoca del nostro Paese, film d’esordio come Un sacco bello, Ricomincio da tre o un quasi esordio come Ecce bombo. Verdone, Troisi o Moretti, in misura minore altri autori come Nuti, Benigni o Nichetti, utilizzano i loro primi film da registi non solo e semplicemente come summa delle precedenti prestazioni televisive, cinematografiche o teatrali ma come strumento per definire al meglio la loro presenza ed il loro “io sono qui” nell’ambito dello scenario culturale, sociale ed antropologico italiano.

More…

Monday Vatican

Pope Francis: Looking for a Reform Scenario

13 mar , 2015  

Pope Francis

The official approval of the statutes of the three recently established Vatican economic bodies marked a small turning point in the path toward Vatican reforms. The anomaly that Pope Francis created by establishing curial dicasteries without any statutes has now come to a close. The era of external consultants has now turned into the era of institutionalization. It has now been accepted that a reform, more than a revolution, is needed. But the fact that the statutes have been so hotly debated also shows there is a breach, albeit a small one, within the Pope Francis’ administration. This breach can be understood only by taking a wider view.

The debate surrounding the drafting of the statutes was wide and lively. The central question was how to reconcile the need for financial transparency and the wish to adhere to international standards with the need to maintain the sovereignty of the Holy See? This topic of discussion has recurred in all the debates over the reform of Vatican finances since Benedict XVI’s pontificate. The final model was then completely developed within the Vatican, after external consultants were entrusted with outlining reforms for a short and difficult period. The adoption of these recommendations resulted in a generally positive evaluation of the Vatican by the Council of Europe’s committee MONEYVAL, and in a substantial promotion of the Vatican once the anti-money laundering law was completely re-written, a process through which the new law overcame some of the limits present in the first draft.

More…

Anteprime,I migliori,Recensioni,Ultime uscite

Cenerentola

10 mar , 2015  

Cenerentola by Kenneth Branagh

Cinderella_locandina originaleQuando ho saputo dell’uscita della nuova Cenerentola di casa Disney, ho immaginato il solito remake attualizzato al contesto moderno di una delle favole più in voga tra i bambini. Poi, appena inizi a vederlo, ti rendi conto della magnificenza della storia, decisamente avvincente, a tal punto che ti ritrovi, a 48 anni, a cercar fazzolettini per spazzar via le prime lacrime. Guardando questa versione 2015 di Cenerentola, ci si ritrova infatti, avvolti dalla narrazione e trascinati indietro nel tempo. Posso, quindi, soltanto applaudire Kenneth Branagh che ha saputo rapire l’attenzione e l’animo dello spettatore, rendendo la visione coinvolgente al limite della sensibilità umana.

More…

Monday Vatican

Help! Theology needed to reform the Curia

10 mar , 2015  

VATICAN: POPE FRANCESCO MEETS CARDINALS

In the end, the “revolution” has turned into a renewal, to be carried forward slowly. It could not be different, because in the way in which it was outlined, Curia reform could not possibly meet anyone’s criteria. Not even that of the so-called progressive wing. In the end, some criticism came from them as well. Now the procedure may be that of establishing  new congregations ‘ad experimentum’, and to wait for the draft of a new pastoral constitution to regulate the functions of the Curia. This work will take time.

What’s going on now? Commentators on the self-proclaimed party of Pope Francis will certainly underscore the resistances they met in the process of reforming the Church – resistances that did not allow the hoped-for revolution. Those who were more cautious in backing any papal move will argue that Pope Francis’ design was too weak to be put into effect as quickly as the progressive wing hoped.

The truth is in the middle. Pope Francis never had a plan to renew the Church. He did not want in any way to reverse standing church doctrines. He simply thought there was a need for a greater pastoral approach. Those who supported him in the conclave were then assigned to key posts as his advisers, and sometimes they took advantage of this papal naiveté to promote their own agenda. This agenda met with some resistance. But often resistance was due to the fact that the agenda of these few people did not represent a vision shared by many.

More…

I migliori,Recensioni,Ultime uscite

Dancing with Maria

6 mar , 2015  

Dancing-with-Maria

Dancing with Maria_locandina originale

Tutto ciò si sente, quando qualcuno ha l’allegria che ho io nell’aver sempre vissuto del mio lavoro, di ciò che sono, ma al tempo stesso avere la possibilità di dare.
L’arte è intuizione. L’arte è andare in luoghi assolutamente sconosciuti.

Dancing with Maria è la storia di Maria Fux, ritratta attraverso le sue seguitissime lezioni che lei conduce con rara eleganza, sensibilità e forza. Una fusione di qualità che risulta ancora più incredibile se si pensa che questa favolosa danzatrice argentina è nata nel 1922 e possiamo ammirarla sul grande schermo grazie al regista friulano Ivan Gergolet che ne ha così descritto la genesi al quotidiano Il Piccolo: “L’idea del film è nata dopo un viaggio che ho fatto a Buenos Aires con mia moglie per accompagnarla a un seminario di Maria Fux. […] Maria mi permise di riprendere anche alcuni passaggi del suo seminario e al rientro ho montato il materiale. E’ stato Igor Princic, vedendo quei cinque minuti di montaggio qualche mese dopo, a rendersi conto delle potenzialità che c’erano. Mi ha rispedito immediatamente in Argentina per proporre a Maria di lavorare insieme a un film”.

More…

Monday Vatican

Pope Francis, an agenda behind his back?

26 feb , 2015  

Pope Francis_2015

Is there an agenda at work behind Pope Francis’ back? As he carries out his plan of renewal for the Church, one that is based on the purification of hearts, on pastoral efforts and on evangelization through attraction, many individuals are trying to exploit his spontaneity, and also his naivete, in order to advance their personal, political agenda for the Church. How much the Pope has understood the cross-interests at work behind his back is yet to be determined. Certainly, the way his words have so often been taken out of context and misinterpreted may have alerted him to some degree that this is going on.

In fact, his closest collaborators have understood this risk. There was wide reaction in the Church after the Pope uttered the famous phrase “Don’t breed like rabbits” during the flight back from the Philippines. Many people wrote to the Secretariat of State to ask for an explanation and to express concern. They did this not because they had misinterpreted Pope Francis’ words, but because they feared his words might be misinterpreted by others.

More…

I migliori,Teatro

Donne che corrono

22 feb , 2015  

Donne che corrono_Rossella Massari ed Arianna Ricciardi

Donne che corrono_locandina_smallCorrono le Donne libere dei paesi cosiddetti evoluti. Corrono tra bisturi e silicone, tra giovinezze, magrezze, imperfezioni, diete e make-up. Corrono inciampando e neppure si accorgono di inciampare nelle loro stesse carni, nella pelle che si rifiuta di diventare plastica, nei loro stessi desideri scomposti.
Corrono come tante ballerine per avere la parte nello show della loro vita che sarebbe già loro, ma sembra che nessuno glielo abbia detto.
Ah, che terribile dimenticanza…
E corrono disperatamente le Donne schiave e oppresse nei paesi cosiddetti arretrati, inseguite da stoffe, versi, lame, pietre, acidi e paure.
Le Donne devono correre, devono saltare, schivare, imparare a nascondersi, a fingere e a morire senza morire.

Non hanno dimenticato chi sono, non hanno paura di esserlo.

Jay Blue

In Donne che corrono, il nuovo spettacolo di Vernicefresca Teatro in scena il 20-21-22 febbraio al Barnum Seminteatro di Roma (Via Adelaide Bono Cairoli,3), la poesia di Bertolt Brecht si fonde con le parole di JayBlue per dar vita all’universo femminile in un arcobaleno di sensazioni concentrato come un buco nero. Terzo attore in campo, le foglie come elemento attivo della narrazione, come connessione vitale e costante delle due protagoniste, di tutte le donne del mondo, con la madre Terra.

More…